Silences

Le scelte, sempre più radicali, hanno un ricco significato di protesta. Sempre più alcuni consumatori adottano estetiche rigorose, pure e minimali, seppur mantenendo un calore di sottofondo. Strutture geometriche, stratificazioni e tassellazioni, creano giochi di pieni e vuoti che citano l’universo analogico e digitale. L’alternanza di chiaro e scuro induce ad una visione alterata dello spazio. Linee e colori pastello richiamano i videogiochi, in una rivisitazione nostalgica di una parte del XX secolo. Il rigore e la pulizia conferiscono un’allure di puro silenzio. Emerge la tendenza di un ritorno al passato, sono reinterpretate le suggestioni degli anni ’90, l’era del pc. Ecco allora tagli corti e medi, fortemente androgini, dal perimetro netto e deciso, in versione bob. Capelli dalla struttura geometrica, dai perimetri ad angolo, animano l’universo hair del mood SILENCES. Il gioco di pieni e vuoti a livelli è riproposta anche sulle chiome. Styling levigati ma non troppo lucidi esaltano alla perfezione il rigore dei tagli, conferendo freschezza a questi look che richiamano subito un’idea di purezza.